CSdA

logo CSdAmichela luna simona csda2

L’obiettino del C.S.d.A è di offrire degli interventi educativi e/o terapeutici miranti a dare o integrare i diversi strumenti che servono per lo sviluppo cognitivo-motorio –psichico-relazionale a coloro che a causa di una disabilità o di un disagio emotivo-comportamentale non sono in grado di attingervi attraverso l’aiuto,una stretta collaborazione con l’animale.

Essi costituiscono delle guide privilegiate in quanto, dispensatori di messaggi non verbali autentici, diventano cosi efficaci “educatori/terapeuti”.

E proprio il predominio del canale non verbale l’elemento base sul quale si baserà il nostro lavoro.

La comunicazione non verbale, i cui elementi base sono il tono muscolare, la postura, l’immagine e la coscienza del corpo è per l’uomo di importanza fondamentale per la sua maturazione neurologica-psichica-cognitiva. Essa consente in oltre di uscire dall’ingessatura delle parole, sciogliendo nodi psicologici reconditi, difficili da esprimere ad alta voce.

Interventi

Il C.S.d.A. propone una serie di diversi percorsi che variano a seconda delle esigenze di chi ne usufruisce:

  1. educazione cinofila propedeutica

  2. terapia riabilitativa attraverso il cane

  3. terapia riabilitativa attraverso il cavallo

  4. Progetti con le scuole

Educazione cinofila

Fascia d’età: bambini dai 5 anni fino all’adolescenza – adulti

per chi è rivolto: per chi ha difficoltà emotive – comportamentali, con DSA, ADHD e con disturbi motori/ cognitivi di grado lieve.

Modalità: interventi individuali o a piccoli gruppi

Trattamento

L’intervento che si vuole portare è mirato a supportare e aiutare i destinatari mediante sia un addestramento cinofilo che miri a migliorare / implementare le capacità comunicative, cognitive, emotive, motorie che , in parallelo, acquisire conoscenze zooantropologiche (conoscenza del cane dei suoi segnali e del suo profilo comportamentale) per migliorarne la relazione.

L’ obiettivo è conoscere il cane e interagire con esso per migliorare le competenze allo scopo di ridurre i disturbi specifici mediante il lavoro di potenziamento/rafforzamento delle suddette aree:

area emotiva: migliorare l’ autostima, l’acquisizione di autocontrollo, ridurre l’aggressività,

potenziare il passaggio dalla simpatia all’empatia, diminuire gli stati d’ansia

area cognitiva: migliorare l’attenzione,la concentrazione, il problem solving, working memory ,la comunicazione, le competenze mnestiche, la creatività mediante esercizi d’educazione cinofila.

area motoria: migliorare la coordinazione, la destrezza,l’ agilità , la forza mediante esercizi d’addestramento cinofilo

area sensoriale: migliorare i propri sensi o a realizzare sinestesie attraverso nuovi modi di esplorare come il toccare, l’udire, l’annusare ecc..

Area educativa: – incrementare le disposizioni alla responsabilità di accudimento, aumentare i registri comunicativi , accettare il compromesso e la negoziazione, acquisire il senso del limite nelle proprie azioni, diminuire la diffidenza verso la diversità

area sociale:, creare un centro d’ interesse per accrescere la coesione e la partecipazione al lavoro di gruppo e alla collaborazione

area zooantropologica: apprendere/ interpretare le espressioni del cane, di comunicare attraverso un linguaggio non convenzionale fatto di gestualità.

Terapia riabilitativa attraverso il cane

 

 

Fascia d’età : i bambini di ogni fascia d’età – Adulti

Per chi è rivolto: per chi ha disabilità motorie- cognitive- sensoriali medio gravi/gravissimi ( PCI, sindromi, SLA, cerebrolesioni, …)

Modalità: interventi individuali o a piccoli gruppi

Trattamento

Gli interventi riabilitativi varieranno a seconda del tipo di problematica:

  • valutazione iniziale del utente
  • interventi di stimolazione cognitiva
  • interventi di stimolazione motoria
  • interventi di stimolazione tattile-cinestetica
  • interventi di stimolazione sensoriale

avvalendosi del cane come figura cooperate nel trattamento riabilitativo

Terapia riabilitativa attraverso il cavallo

 

Fascia d’età: dall’infanzia all’adolescenza- Adulti

Per chi è rivolto: per chi ha problemi emotivi-comportamentali, DSA-ADHD, disturbi cognitivi –motori-sensoriali da lievi a gravi/gravissimi (PCI, sindromi, cerebrolesioni, SLA, ..)

Modalità: interventi individuali o in piccoli gruppi

Trattamenti:

gli interventi riabilitativi varieranno a seconda del tipo di problematica:

  • valutazione iniziale
  • interventi di stimolazione cognitiva
  • interventi di stimolazione motoria
  • interventi di stimolazione tattile-cinestetica
  • interventi di stimolazione sensoriale

avvalendosi del cavallo come figura cooperate nel trattamento riabilitativo

Progetti con le scuole

 

 

 

A chi è rivolto: per chi ha difficoltà emotive – comportamentali, con DSA,

ADHD

Modalità d’intervento: vedi punto 1 educazione cinofila

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *